Polyheadra

Karina Smigla- Bobinski
2022

Installazione | Installation

Polyheadra è la nuova un’installazione interattiva di Karina Smigla – Bobinski realizzata in occasione della mostra Pop Air di Milano. Il titolo è un gioco di parole che combina la parola POLYHEDRA, una forma geometrica tridimensionale, e la parola HEAD (testa) dando come risultato finale l’idea che ci siano molte (poli) teste ad interagire con l’opera. Tutte le opinioni e le idee che vengono fuori dalle molte menti dei partecipanti, riformano continuamente la composizione di quest’opera collettiva o, in altre parole, un’opera d’arte open-source. L’idea si basa sulle scoperte delle neuroscienze sull’auto-configurazione del cervello. In questa installazione, infatti, i visitatori possono configurare l’opera d’arte da soli. Assemblando i tubi di diverse dimensioni e lunghezze in una moltitudine di modi, i partecipanti possono creare formazioni continue e collaborative. 

Biografia

Karina Smigla-Bobinski è un’artista Open-Media che opera con mezzi analogici e digitali. Crea e collabora su vari progetti, tra cui dipinti, sculture cinetiche, installazioni interattive, opere d’arte, realtà mista, opere teatrali fisiche e multimediali e progetti online. Le opere si rifanno a un’arte semplice e diretta, in cui l’oggetto è messo in primo piano, il movimento è a tempo, con un impatto sullo spazio circostante.

Polyheadra is the new interactive art installation created by Karina Smigla – Bobinski, realized for the Pop Air exhibition in Milan. The title is a wordplay combining the word POLYHEDRA, a three-dimensional shape in geometry and the word HEAD, the aim is to deliver the idea that there are many (poli) heads interacting with the artwork. All the thoughts and ideas that come from the several minds of the participants constantly reshape the composition of this collaborative or, in other words, open-source artwork. The idea is linked to the new discoveries in the field of neuroscience, on the self-configuration of the brain. In this installation, visitors actually can configure the artwork by themselves. By putting together pipes of different dimensions and length in many ways, visitors can create structures in cooperation. 

 

Biography

Karina Smigla-Bobinski is an Open-Media artist working with analog and digital media. She creates and collaborates on projects ranging from painting, kinetic sculptures, interactive installations, art interventions, mixed-reality objects, multimedia physical theatrical performances, and online projects. The works are direct art, foregrounding matter, movement in time, and impact on the surrounding space.