Tholos

Plastique Fantastique
2022

Scultura gonfiabile | Inflatable sculpture

Tholos è la nuova opera dei Plastique Fantastique realizzata in occasione della mostra Pop Air di Milano. Il titolo rimanda ad architetture di un passato remoto: in archeologia con il termine Tholos si intendono costruzioni a pianta circolare, costituite da anelli di blocchi di pietra che formano una pseudocupola. L’opera dei Plastique fantastique vuole essere una giocosa interpretazione dell’ utilizzo e della sua struttura. Un monumento devoto alla Geometria, elevata al pari delle divinità del passato, con un apparente imponente struttura che, grazie all’aria, può essere installata in qualsiasi contesto e luogo a necessità. Lo spettatore si troverà in un architettura che lo separa dal contesto esterno, immerso in una dimensione replicata ed infinita grazie alla presenza della superficie specchiata. Il risultato è un’esperienza realistica e mistica che sfida e provoca le nostre idee sulla geometria spaziale e sulla gravità.

Biografia

Plastique Fantastique è un gruppo artistico che campiona le possibilità performative degli ambienti urbani. Fondata a Berlino nel 1999, mira ad indagare spazi alternativi, adattabili, a basso consumo energetico per attività temporanee ed effimere. Le installazioni trasparenti, leggere e mobili riguardano la nozione di attivazione, creazione e condivisione dello spazio pubblico e coinvolgimento dei cittadini nei processi creativi. I progetti sono site-specific e sviluppati con un approccio ludico in cui l’aria è il mezzo essenziale, secondo la concezione del gruppo artistico è l’aria che produce gonfiabili, non la plastica. Diverse sono state le partecipazioni a mostre e progetti internazionali tra le più importanti ricordiamo la presenza al Padiglione Venezia presso i Giardini durante la 58esima edizione della Biennale di Venezia nel 2019.

Tholos is the new artwork made up by Plastique Fantastique, created for the Pop Air exhibition in Milan. The name recalls architecture of the past; in fact, in archaeology, the word Tholos refers to buildings with circular plans, composed of stone rings that create a pseudo-dome. The artwork of Plastique fantastique is meant to be a playful portrayal of use and structure. A monument dedicated to Geometry, which is put on the same level of the ancient Gods, with an apparently huge structure that, thanks to the air, can be placed in every place, if needed. The visitor will be brought in an architectural stucture separated from the external space, plunged in an infinite and duplicated dimension, thanks to the mirrors. The outcome is a mystic and humorous experience, which challenges the visitors’ conception of spatial geometry and gravity.

 

Biography

Plastique Fantastique is an art group that samples the performative possibilities of urban environments. Established in Berlin in 1999, Plastique Fantastique is influenced by the unique circumstances that made the city a laboratory for temporary spaces and investigates alternative, adaptable, low energy spaces for temporary and ephemeral activities. The transparent, lightweight and mobile installations relate to the notion of activating, creating and sharing public space and involving citizens in creative processes. They are in many ways the simplest of structures – a skin that separates but also connects, that breathes new life into the city and makes the invisible visible.